Carni bio: quali sono e dove trovarle?

Return to all
Carni bio da allevamenti certificati: come riconoscerle

Carni bio: quali sono e dove trovarle?

Per carni bio si intendono tutti quei tagli di manzo, pollo e non solo provenienti da allevamenti biologici. Cosa significa? Si tratta di allevamenti che non utilizzano mangimi OGM, non usano pratiche intensive e non adottano tecniche di sovralimentazione.

La Comunità Europa ha promulgato una serie di norme (UE 834/07 e UE 889/O8) che definiscono i parametri a cui gli allevatori devono attenersi per ottenere la certificazione di carni bio. In particolare, la normativa stabilisce che gli animali devono avere spazio a sufficienza per muoversi e mangiare alimenti di qualità. E soprattutto non devono essere sottoposti a tecniche per l’aumento rapido del peso a discapito della loro salute.

Carne biologica Roma: come riconoscerla

Le carni bio sono in vendita in supermercati e macellerie ben attrezzati. Non è difficile trovarle, ma per capire se si sta acquistando un prodotto certificato bisogna leggere bene l’etichetta. Un allevamento di carne bio per essere definito tale deve avere la relativa certificazione rilasciata dagli enti appositi. Non solo, ha anche l’obbligo di compilare le etichette con tutta una serie di informazioni:

  • tipologia di carne
  • metodo di allevamento
  • allevamento di provenienza
  • età di macellazione
  • luogo e data di macellazione
  • tipo di mangimi consumati dall’animale
  • logo dell’Unione Europea
  • paese di provenienza
  • indicazione dell’organismo di controllo

Gli allevamenti di carni bio sono sottoposti a controlli periodici da parte di società specializzate autorizzate dal MIPAAF (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo), il cui nome va inserito tra le informazioni in etichetta. Per avere la certezza di comprare della vera carne biologica a Roma, bisogna controllare la presenza di tutte queste informazioni sulla confezione o sui cartellini dei banchi macelleria.

Perché comprare carne bio

L’acquisto di carni bio consente di favorire un tipo di allevamento più attento all’ambiente e al benessere degli animali. La scelta, però, non dipende solo da ragioni ambientaliste. Secondo degli studi, pubblicati nel testo Organic Meat Production and Processing, la carne bio è meno grassa e di conseguenza meno calorica. Questa caratteristica dipenderebbe da un alto tenore di acidi grassi insaturi, comunemente definiti buoni. Il contenuto di acidi grassi saturi (cattivi), invece, è risultato inferiore rispetto a quello delle carni non biologiche.

Non solo, l’analisi di queste carni ha evidenziato un maggior contenuto di grasso intramuscolare, che le rende persino più gustose.

Agli animali, inoltre, vengono somministrati antibiotici solo in casi eccezionali. Questo significa che si riduce il rischio di sviluppare batteri resistenti, che rappresentano una notevole minaccia per la salute.