Le 5 cose da sapere prima di gustare carne Chianina

Le 5 cose da sapere prima di gustare carne Chianina

La carne Chianina merita la fama di cui gode da anni. Si tratta di un prodotto davvero eccezionale proveniente dalla mucca Chianina, che fa parte del marchio 5R (cinque razze pregiate in Italia) insieme alla Maremmana, alla Marchigiana, alla Podolica e alla Romagnola.

Esiste infatti un consorzio apposito per la tutela della vera razza Chianina, responsabile della marchiatura IGP (indicazione geografica protetta).

La prima caratteristica della razza sono le grandi dimensioni degli esemplari. Le mucche cioè possono raggiungere una stazza notevole, che si aggira sui 1700 chili nei maschi e sui 1100 chili nelle femmine.

Proprio a causa delle sue dimensioni la mucca Chianina non può essere sottoposta ad allevamento intensivo. Deve pascolare all’aria aperta, brucare l’erba e cibarsi di mangimi selezionati. Sono queste accortezze che rendono speciale la carne Chianina, il cui nome deriva dalla zone di allevamento. Le mucche Chianine, infatti, sono al pascolo da 2500 anni nella Val di Chiana e negli allevamenti dell’Umbria e dell’alto Lazio. 

I segreti della carne Chianina

Se vuoi gustare una bistecca o un hamburger di Chianina, devi assolutamente conoscere i segreti di questa carne e delle mucche da cui proviene. Ecco cinque cose da sapere per giudicare il livello di bontà della carne acquistata dal macellaio o ordinata al ristorante:

  • carne e magra e digeribile: la Chianina è una carne con poche infiltrazioni di grasso, soprattutto negli esemplari di età compresa tra i 12 e i 24 mesi. Non solo, il rapporto tra acidi grassi saturi e acidi grassi insaturi è superiore a 1. Questo significa che la carne è digeribile e poco grassa. Le proteine sono presenti in una percentuale superiore al 20% e il colesterolo è inferiore a 50 milligrammi per ogni etto.
  • la più tenera è la Scottona: la carne Chianina migliore si ricava dagli esemplari femmina, le cosiddette Scottone. Si tratta di carne molto tenera, grazie anche alle dimensioni non troppo elevate delle mucche.
  • sapidità: la carne Chianina si condisce solo con poco sale e poco pepe. La maggiore o minore sapidità è dovuta alla frollatura. Il periodo ideale di frollatura è lungo 15/20 giorni.
  • bistecca di Chianina: la bistecca deve essere di un colore rosso vivo e deve avere l’osso a forma di T. La cottura ottimale è alla griglia o alla brace. Per gustare appieno il sapore della carne bisogna lasciarla al sangue.

Un’alternativa alla carne chianina

Ideale per chi vuole sperimentare un’alternativa gustosa e di livello alla chianina è la top selection di carne Sakura che comprende bistecche di razze selezionate dal Gruppo Galli in allevamenti non intensivi in Italia e nel resto d’Europa. La Sakura Beef è caratterizzata da una forte marezzatura delle fibre muscolari e da un sapore succoso e intenso. Un’esplosione di gusto, perfetta per la cottura su piastra o alla griglia.

La marezzatura, ovvero il grasso intramuscolare, è codificata dalla marbling scale giapponese di riferimento per la carne Carne Wagyū e il manzo Kobe: la nostra top selection “Sakura”, esprime un punteggio compreso da 3 a 12 sulla marbling scale giapponese.

La scala è così suddivisa: da 3 a 6 per la carne Sakura, da 7 a 9 per la carne Sakura Yoza e da 10 a 12 per la top di gamma, la carne Sakura Hanami.

Tutti i tagli sono inoltre disponibili anche in Dry Aged con una frollatura a secco che va dai 30 ai 90 giorni per offrire un’esperienza di gusto unica.

La carne Sakura è in vendita online sul nostro sito con diversi tagli, marezzature e frollature. Scoprila ora.

Ultime News

Potrebbe interessarti anche...